Home | Photogallery | News | E-Book | Area riservata
Pompieri Volontari
di San Vito Di Cadore
La data della nascita del Corpo dei Pompieri Volontari di San Vito di Cadore risale all’anno 1887, in ordine di tempo è preceduto soltanto da Candide-Padola e Cortina, in breve seguirono Auronzo, Borca, Calalzo e molti altri, oggi i distaccamenti volontari in provincia di Belluno sono ben 35.
L’incendio è sempre stato la calamità che ha maggiormente infierito nei nostri paesi, questo a causa dell’utilizzazione del legno nelle costruzioni che favoriva lo svilupparsi e il rapido propagarsi delle fiamme anche ai fabbricati generalmente molto vicini tra loro e raggruppati in stretti villaggi sia per la necessità di utilizzare al minimo le aree coltivabili, preziose per l’economia del paese, sia per il comune bisogno di difesa contro l’impetuosità dei venti e l’inclemenza del tempo.
Ma non soltanto il fuoco ha impegnato i Pompieri, molte altre calamità hanno richiesto il loro intervento: frane, allagamenti, salvataggi, fughe di gas, recupero animali e molti altri.
Ricordiamo, tra le tante opere svolte dal personale del Distaccamento Volontario di San Vito, la partecipazione ai soccorsi conseguenti al disastro del Vajont nel 1963, nonché agli aiuti umanitari portati alle popolazioni Kossovare con la “Missione Arcobaleno” in Albania nel 1999 e terremoto in Abruzzo del 2009.
I primi volontari di San Vito, riunitisi nell’anno 1882, a seguito del disastroso incendio che distrusse interamente la frazione di “Chiapuzza” erano dotati solamente di “langèr” (alighieri) e della “manina” (catena). Mezzi assolutamente insufficienti a fronteggiare roghi di fienili, ecco così che nel 1887 il Comune acquistò la prima “macchina idraulica” trainata da cavalli e nacque ufficialmente la “Società dei Pompieri” gestita e finanziata dall’amministrazione locale.
Nel 1936 questi gruppi di Pompieri Comunali vennero raggruppati istituzionalmente e lo Stato Italiano diede loro il nome di “Vigili del Fuoco”.
Attualmente il Distaccamento di San Vito di Cadore è composto da 23 Vigili operativi, tra i quali anche una donna, ed è dotato di una autobotte per interventi di polisoccorso, di due jeep: una per trasporto di personale e una dotata di fotoelettrica,questi messi a disposizione dal Ministero dell’Interno.
Inoltre un ulteriore mezzo fuoristrada è stato donato dalla Comunità Montana della valle del Boite e recentemente, grazie ai contributi dell’Amministrazione Comunale e delle “Regole”, è stato acquistato un camion dotato di cisterna per l’acqua e trazione integrale da impiegare nella lotta agli incendi boschivi nelle zone più impervie.

Il Capo Distaccamento di San Vito di cadore
C. Sq. Vol. Madella Fabio
 Distaccamento Pompieri Volontari San Vito di Cadore (BL) - Via Roma, 19 - Privacy - Note legali
Powered by Logos Engineering - Lexun ® - 27/05/2016